Archivi

Ciao, sono l’Ansia…

1
“Ciao sono l’Ansia, non spaventarti… vengo in pace, perché ti spaventi così tanto davanti alla mia presenza? So che ti senti male ogni volta che mi avvicino, che ti disperi e vorresti mandarmi via subito, so che se potessi… mi uccideresti, soprattutto perché credi che sia io quella che ti vuole fare del male, ma credimi, non è così. Non sono qui per arrecarti doloretanto meno per farti impazzire, penso di avertelo dimostrato ogni volta che arrivo. E’ vero delle volte sono spaventosa ma è la mia natura. Però come vedi alla fine della giornata, non ti ho ucciso e non sei impazzito.

 

La verità è che quando arrivo tu stai male, senti questa sensazione dolorosa nel petto. Purtroppo non ho altro modo per farmi ascoltare. Sei così impegnato a cercare successo, ad essere produttivo a dimostrare agli altri che sei degno di essere amato… e non ascolti i miei piccoli segnali. Ricordi quella volta che hai sofferto di mal di testa? O quando hai avuto l’insonnia per più di 2 ore e ti giravi nel letto? O che ne dici di quella volta che senza un motivo apparente hai pianto? O ancora, di quella volta che ti sei sentito oppresso dentro e ti mancava l’aria e non capivi il perché? Beh, tutte quelle volte ero io, volevo solo che tu mi ascoltassi, ma non l’hai fatto. Hai continuato a seguire il tuo ritmo frenetico di vita. Allora ho provato qualcosa di più forte, ho provato a farti tremare l’occhio, fischiare l’orecchio, sudare le mani, ma anche in queste occasioni non mi hai voluto ascoltare.

 

Conosci bene la mia presenza, è per questo che quando sei tranquillo o sei da solo e in solitudine… o ti fermi, mi presento, semplicemente per parlarti. Ti disperi sempre, perché con la mente non comprendi cosa ti succede, e ovviamente, con la mente razionale non mi comprenderai. Ecco perché mi sono arresa e ho deciso di scriverti. E mi congratulo con te se stai leggendo ciò che ho da dirti, perché significa che hai finalmente il coraggio di ascoltarmi, e credimi, nessuno meglio di me sa della tua grande capacità di evitarmi e scappare via, come scappare dal mostro nella foresta oscura. Come quelle volte in cui mi eviti e ti distrai per ore davanti alla tv, vivendo la vita di altre persone che non conosci pur di non affrontare ciò che non ti piace. O che ne dici di quelle volte che con un paio di pillole hai intorpidito i tuoi nervi e le tue preoccupazione; e cosa dire di quelle altre sostanze che ti inducono lo stordimento annebbiando ogni tipo di sentimento.

 

Spero che ora tu sia pronto. Pronto ad affrontare la tua realtà, pronto ad affrontare la verità nella tua vita senza maschere, senza scorciatoie… senza pretese. E’ così che deve essere. L’ unica cosa che ho cercando di comunicarti per tutto questo tempo: che è ora di evolversi andare avanti. Devi attuare cambiamenti molto profondi dentro di te, perché non ti stai godendo della vita e non ti senti appagato. Per questo motivo che sono qui, per aiutarti a recuperare quella pienezza che vive dentro di te; per riuscirci dovrai liberarti da tutto ciò che ti ostacola. Sono qui per aiutarti a capire cosa esattamente impedisce alla tua vita, alla tua passione di vivere la gioia.

 

Ogni volta che entro nella tua vita, ti ricordo che non è piena e felice, quindi se dovessi tornare, non spaventarti, ma ascoltami. E se davvero mi ascolterai non ci metterai molto ad apportare i cambiamenti, li farai subito. Se vuoi sentirti bene, tutto dipende solo da te. So che lo desideri, ma allo stesso tempo so che vuoi rimanere nel tua zona comfort, nella comodità, pur di evitare ciò che ti fa male. Preferisci continuare a cercare l’approvazione e l’accettazione degli altri, facendo l’impossibile per attirare attenzione; preferisci che gli altri siano responsabili della tua persona, meno che tu di te stesso… e naturalmente ti capisco, tutti desideriamo fuggire dalle responsabilità.

 

Ma ho una notizia per te! Solo entrando nel problema potrai avvicinarti a quell’esperienza di liberazione. Tu sia responsabile di te stesso e quando mi ascolterai, credimi, me ne andrò. Solo tu hai il dono di mandare via queste sensazioni spiacevoli. C’è qualcosa di molto importante che voglio dirti, in realtà me ne andrò non appena intravedrò che stai facendo cambiamenti nella tua vita, quando vedrò che stai andando verso la tua evoluzione, pronto a crescere e a riprendere in mano la tua essenza. Finché non lo farai, io ci sarò, sempre.

 

In conclusione, se oggi sono qui, perché hai bisogno di me. Hai bisogno di me, per modificare il tuo modo di interpretare la tua realtà, lascia che ti dica che è un po’ ‘distorta’. Devi liberarti di credenze che non ti aiutano e ti limitano; perdonare tutta la rabbia e riprenderti la tua libertà interiore. Soprattutto, hai bisogno di me per riconquistare il piacere di vivere, per essere te stesso, perdere la paura di rifiuto o di abbandono. Hai bisogno di me per mettere dei limiti alle persone che ti fanno del male, affinché tu possa impugnare coraggio e imparare a dire “no”. Hai bisogno di me per allontanare chi non ti merita; per smettere di dipendere dall’esistenza del tuo partner per essere felice. Una volta per tutte, bada alle sensazioni del tuo corpo.

 

In che altro modo avresti fatto attenzione al tuo corpo? Probabilmente in molti altri modi, ma questa sta funzionando. Dai al tuo corpo il cibo di cui hai bisogno, smetti di criticare il tuo fisico e ringraziarlo, per te fa tanto. Corri, muoverti, passeggia riprendi i tuoi ritmi. Perché esplodere sempre? Perché la tristezza? Perché pretendere così tanto? Non capisco perché lo fai, hai tutto, sei tutto, hai le capacità di cui hai bisogno per creare la tua realtà, ma ti tratti come uno schiavo, sei troppo severo con te stesso. Sono qui per dirti di smetterla di farlo.

 

Chiediti come mai non hai più equilibrio interiore. Chiediti davvero come vuoi vivere e per cosa lottare: è la tua vita, hai solo questa!L’ unico controllo che puoi pretendere è quello di te stesso, ma per conquistarlo, devi accettare che l’hai perso, e lasciare che finalmente mi esprima, dirti che quei sintomi così orribili che ho inventato era per sostenere tutto questo e se ancora non mi accetterai, sarò ancora più forte. Quindi, la prossima volta che mi sentirai arrivare, chiudi gli occhi, spegni la mente razionale per un momento, lasciati andare… respira e cerca di comprendermi. Poi inizia il cambiamento nella tua vita con azioni chiare e specifiche, vedrai che me ne andrò. Spero di non dover entrare molte volte nella tua vita, ma se ritorno… ricordati che non voglio farti del male, voglio aiutarti a recuperare la tua strada, quella che ti renderà felice.

 

E per finire, spero che tu possa vedermi come sono: la Tua Essenza. Sono te stesso che urlo disperatamente e imploro di ascoltarmi, ti parlo dal profondo del tuo cuore, che scoraggiato cerca di farsi notare. Quello che senti non è ‘tachicardia’, sono io, la tua Essenza, che vuole semplicemente venir fuori e vivere. Con affetto, la tua Essenza mascherata da Ansia.”

 

Carla Babudri, tratto da “Le streghe vanno a letto presto”

E tu… ami il tuo lavoro?

love-your-job-650x336

C’è una frase di Confucio che dice “Scegli un lavoro che ami e non dovrai mai più lavorare un solo giorno nella tua vita”: ma spesso la maggior parte delle persone non ama affatto la propria professione e anzi odia ciò che fa e l’ambiente in cui lavora.

E tu? Ami il tuo lavoro o sei tra quelli che se ne lamentano e che sperano che un giorno qualcosa cambi? Continua a leggere>>

Come faccio a scoprire qual è lo scopo della mia vita?

1959460_885113851500362_1318900587409123583_n

Ecco una risposta semplice ma illuminante a questa domanda, tratta dal libro di Doreen Virtue “Messaggi dal tuo Angelo”.

“Domanda: Come faccio a scoprire qual è lo scopo della mia vita?

Risposta: La risposta alla domanda riguardo allo scopo della tua vita è sempre la stessa: “Amore”. Ma potresti rifiutare questa risposta considerandola troppo semplicistica e generica. La forma e la direzione che lo scopo della tua vita assume sono la tua vera preoccupazione. Vuoi realmente sapere quali sono i prossimi passi da compiere e come distaccarti da situazioni che ti rendono infelice.
Continua a leggere>>

Il denaro e l’abbondanza: una manifestazione fisica di ciò che siamo

abundance1Spesso tendiamo a pensare che ricchezza interiore e ricchezza materiale siano separate tra di loro: si tratta invece di due aspetti strettamente interconnessi perché in realtà il denaro è una manifestazione fisica di ciò che noi siamo.

Tutto questo ti suona strano se non addirittura assurdo? Ti invito allora a leggere alcuni passi tratti dal libro di Lise Bourbeau “Il denaro e l’abbondanza”, un piccolo libricino che può aiutarti ad avere una prospettiva completamente diversa rispetto al denaro Continua a leggere>>

Fidatevi della Voce dell’Intuito

Sono molti gli autori che sottolineano quanto sia importante seguire l’intuito… ascoltare la nostra voce interiore ci fa andare più veloci nella vita e ci tiene lontani da persone e situazioni non adatte a noi.

Inoltre è uno straordinario strumento pratico per risolvere le nostre difficoltà quotidiane.

Di seguito un breve estratto tratto dal libroCome fare miracoli nella vita di tutti i giornidi Wayne Dyer.

Continua a leggere>>

Dal tipo Razionale al tipo Empatico: a quale categoria emotiva appartieni?

Qualche tempo fa nel corso delle mie ricerche in libreria e su internet, ho scoperto Judith Orloff, una psichiatra americana ancora poco nota in Italia che mi è molto piaciuta per il suo approccio spirituale e  allo stesso tempo pratico alle tematiche a me più care e che tratto in questo sito.

Nel suo unico libro tradotto in Italia, Emotional Freedom – Libertà Emotiva – Liberati delle emozioni negative e trasforma la tua vita, la Orloff insegna ad identificare la categoria emotiva alla quale apparteniamo suggerendo poi dei passi pratici per imparare a trovare il proprio personale equilibrio emotivo.

Judith Orloff distingue tra 4 categorie emotive: il Razionale, l’Empatico, la “Roccia”, l’Impetuoso.

L’estratto che voglio proporti riguarda la categoria degli EMPATICI EMOTIVI, della quale io stessa faccio parte: Continua a leggere>>

Il potere delle Affermazioni positive per guarire la tua vita

Love Yourself

 “Io non risolvo i miei problemi. Correggo i miei pensieri. E i miei problemi si risolvono da soli.” (Louise Hay)

Uno dei metodi più potenti che io conosca per trasformare la propria vita è quello di utilizzare ogni giorno le Affermazioni positive. Ma di che cosa si tratta?

Le affermazioni sono frasi positive su se stessi da pronunciare durante la giornata, al mattino, all’ora di pranzo, la sera, tutte le volte che se ne sente la necessità – l’importante è fare in modo che diventino un’abitudine.

In realtà per affermazione si  intende tutto ciò che pensiamo e diciamo: noi facciamo continuamente delle affermazioni su noi stessi e sugli altri ma gran parte di quello che pensiamo e diciamo è negativo e pertanto Continua a leggere>>

Sai che gli Angeli sono vicini quando…

download (1)

Ho già parlato degli Angeli e dell’aiuto concreto che possiamo ricevere da loro nell’articolo “Hai bisogno di aiuto? Connettiti con i tuoi Angeli!” che ho pubblicato a marzo.

Visto che molte persone hanno espresso il desiderio di approfondire l’argomento, pubblicherò altri estratti dai libri di Doreen Virtue, scrittrice e psicologa americana ritenuta la massima esperta mondiale sugli Angeli.

Ti consiglio di farne tesoro e di verificare tu stesso/a in prima persona le sue parole… potrai scoprire delle cose davvero sorprendenti!

Continua a leggere>>

Il Segreto per risolvere tutti i tuoi problemi? Ama te stesso!

Love YourselfSi, hai letto bene, questo è davvero il metodo più veloce per risolvere i tuoi problemi

La maggior parte delle nostre difficoltà infatti, al di là dell’ambito in cui si manifestano (relazioni, lavoro, finanze ecc.) sono dovute al non amore per noi stessi, perché in fondo non ci sentiamo bravi abbastanza o riteniamo di non essere all’altezza.

Dentro di noi sentiamo di non meritare la felicità, l’amore, la prosperità  e che queste sono sempre riservate a qualcun altro… e di conseguenza lasciamo fuori dalla nostra vita tutta l’abbondanza che abbiamo a disposizione!

Continua a leggere>>

Realizza i tuoi desideri grazie alle “coincidenze”

Hai  mai pensato che quelle che ti sembrano apparentemente “coincidenze” o eventi casuali possono essere invece indizi, segnali che l’Universo ti invia per indicarti qual è la strada più giusta per te?

Tutti abbiamo sperimentato eventi  sorprendenti  e che pongono interrogativi ai quali non sappiamo rispondere: pensare ad una persona che non vediamo da tanto tempo e il giorno stesso incontrarla “per caso” o ricevere una sua telefonata,  ascoltare sempre la stessa canzone nei vari luoghi in cui ci troviamo, captare “casualmente” nella conversazione di uno sconosciuto proprio ciò di cui abbiamo bisogno in quel momento, trovare ricorrentemente per terra piccoli oggetti per noi significativi… Continua a leggere>>