&description=Next%20stop%3A%20Pinterest" data-pin-do="buttonPin" data-pin-config="none" target="_blank">

Stai vivendo una relazione d’amore “tossica”? Ecco i 5 segnali che te lo svelano

“Invece di una donna che ama qualcun altro tanto da soffrirne, voglio essere una donna che ama abbastanza se stessa da non voler più soffrire.” (“Donne che amano troppo” Robin Norwood)

Nel corso della mia vita ho dovuto spesso lottare contro la mia inclinazione ad attrarre relazioni d’amore “tossiche” e deleterie per il mio benessere psicofisico e per la mia felicità.

Negli anni, confrontandomi con altre donne, è emerso con chiarezza che questa è una questione che tocca da vicino gran parte dell’universo femminile: molte donne si sono ritrovate infatti almeno una volta a vivere una relazione d’amore dannosa,  che ha causato loro una grandissima sofferenza e ha bloccato fortemente  il loro percorso di vita, la loro crescita, la loro evoluzione personale.

Chiamo tossiche queste relazioni perché si tratta di rapporti che prosciugano letteralmente la tua energia, rendendoti debole, insicura e soggetta ai capricci della persona a cui cedi il tuo “potere” personale.

E’ importante dunque capire quando ti trovi in una relazione tossica in modo da poter scegliere cosa è meglio per te. Mi piacerebbe condividere con te come ho imparato a capire quando un rapporto non era adatto a me.

 

Come riconoscere una relazione d’amore tossica – presta attenzione a questi 5 segnali:

1. Senti di non essere mai (“brava”) abbastanza

L’altra persona ti fa sentire sempre inadeguata, come se tu non fossi mai abbastanza. Si aspetta il massimo da te, ma invece di dare a sua volta, tende a sminuirti  e non importa quello che fai perché non sarà mai abbastanza. In questo modo controlla la tua felicità e mina pericolosamente la tua autostima.

2. Tutto è centrato sull’altra persona e non su di te

L’altra persona non presta vera attenzione ai tuoi sentimenti e tu non riesci ad avere una reale conversazione in cui la tua opinione venga ascoltata, presa in considerazione e rispettata. Invece di riconoscere i tuoi sentimenti, l’altro ingaggia una “battaglia” con te fino a quando non ottiene l’ultima parola.

3. Non riesci a godere dei bei momenti con questa persona

Tutti i giorni si presentano nuovi problemi e ti ritrovi  a doverti sorbire continuamente lamentele su di te e sui tuoi modi di fare. Ogni festività, ogni occasione speciale si trasforma in una sorta di “disastro emotivo”.

4. Hai difficoltà ad essere te stessa in sua presenza 

Non ti senti libera di esprimere le tue idee ed il tuo modo di essere. È quasi come se dovessi indossare una maschera per essere accettata dalla persona in questione. Ti rendi conto di non riconoscerti più, e te lo fanno notare anche i tuoi amici più cari e i tuoi familiari.

5. Non hai la possibilità di crescere e di cambiare

Ogni volta che provi a parlare della tua crescita e del tuo miglioramento personale, l’altra persona risponde con scetticismo oppure prendendoti in giro e deridendoti. Invece di incoraggiarti o sostenere i tuoi sforzi, cerca di tenerti bloccata in vecchi schemi e opinioni insistendo sul fatto che in fondo non sarai mai così diversa da quella che sei ora.

 

Cosa puoi fare ora?

Se riconosci anche solo uno di questi segni, valuta più attentamente il rapporto che stai vivendo: considera quello che significa per te, se porta gioia e felicità nella tua vita, se ti fa sentire più energica e vitale oppure stanca e sfinita dalle continue difficoltà presenti nella relazione.

Se tu ti senti a disagio in questo rapporto, se provi sofferenza, non aspettare di deprimerti ulteriormente e di far precipitare rovinosamente la tua autostima:  ascolta il tuo intuito, la tua Guida interiore e poi AGISCI in base a ciò che ti suggerisce. Il massimo interesse della tua voce interiore è la tua felicità, la tua piena realizzazione… ascoltala e non te ne pentirai!

****************

Ti saluto con un brano tratto da Donne che amano troppo” di Robin Norwood, un vero e proprio best seller, un libro culto in cui la Norwood spiega lucidamente le ragioni per cui molte donne si innamorano dell’uomo sbagliato e spendono inutilmente le loro energie per cambiarlo:

“Molte donne commettono l’errore di cercare un uomo con cui sviluppare una relazione senza prima avere sviluppato una relazione con se stesse; corrono da un uomo all’altro, alla ricerca di ciò che manca dentro di loro… La ricerca deve cominciare a casa, all’interno di sè… Nessuno può amarci abbastanza da renderci felici se non amiamo davvero noi stesse, perché quando nel nostro vuoto andiamo cercando l’amore, possiamo trovare solo altro vuoto.”

Amare me stessa, è questo l’antidoto che io ho usato e che propongo anche a te: perché arriva un momento in cui l’unica vera lezione da imparare in una relazione dolorosa… è quella di avere abbastanza rispetto per se stesse da lasciarla andare.

Ti saluto con affetto, GIULIANA

**********

Ti ritrovi a vivere una relazione tossica?  Hai chiuso una relazione tossica e desideri condividere come questa decisione ha cambiato la tua vita? Lascia un commento e condividi la tua esperienza.

Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Se vuoi velocizzare il tuo percorso di crescita personale, scarica il mio eBook gratuito  “I 7 Passi per trovare la tua vera strada nella vita”
Ascolta il tuo Cuore è presente anche su Facebook

metti il tuo “mi piace” alla pagina e condividi i tuoi pensieri

&description=Next%20stop%3A%20Pinterest" data-pin-do="buttonPin" data-pin-config="none" target="_blank">


3 thoughts on “Stai vivendo una relazione d’amore “tossica”? Ecco i 5 segnali che te lo svelano

  1. Grazie , bellissimo leggere tutto ciò, mi riconosco …ancora una ennesima storia dove ciò che dovrebbe essere condivisione del tutto diviene irrimediabilmente svuotamento e mi ritrovo a terra svuotata. …passano i mesi gli anni e poi stesso scenario. …mi allontanò , chiudo e dolorante raccolgo i miei tanti pezzi di cuore li infilo nel sacchetto della mia dignità e ricomincio . Grazie dell ascolto , in ogni tuo versetto vi è un poco di noi donne …donne che amano troppo dimenticando noi stesse. Ciao

    .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *